Slide background
Slide background
Slide background




Informazioni personale tecnico e utenti apparecchiature gas effetto serra

ID 3198 | | Visite: 2129 | Documenti Ambiente UEPermalink: https://www.certifico.com/id/3198

Temi: Ambiente , Clima

Informazioni personale tecnico e utenti apparecchiature gas effetto serra

Informazioni destinate al personale tecnico e agli utenti di apparecchiature di refrigerazione, di condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti gas fluorurati a effetto serra

Il regolamento (UE) n. 517/2014 sui gas fluorurati a effetto serra ("il regolamento") stabilisce una serie di requisiti per i tecnici addetti alla manutenzione e gli operatori di apparecchiature contenenti gas fluorurati a effetto serra, quali gli idrofluorocarburi (HFC).

I tecnici e gli operatori di apparecchiature di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore sono tenuti a garantire la prevenzione e il contenimento delle emissioni. In particolare, dovranno sapere se e quanto spesso sottoporre l'apparecchiatura a un controllo per rilevare eventuali perdite e tenere registri degli interventi di questo tipo. Per alcune attrezzature possono essere obbligatori sistemi automatici di rilevamento delle perdite. I requisiti specifici dipendono dalle dimensioni del carico di gas fluorurati dell'apparecchiatura, calcolato in CO2 equivalente, unità di misura che esprime l'impatto potenziale sul riscaldamento globale.

In caso di controllo o riparazione del circuito di gas fluorurati di un apparecchiatura, sia le imprese di manutenzione che l'operatore sono tenuti a garantire che il tecnico incaricato del compito sia in
possesso del certificato o della formazione pertinenti per il tipo di apparecchiatura in questione. Inoltre gli operatori di tutti i tipi di attrezzature devono predisporre le modalità per un adeguato recupero e/o distruzione dei gas fluorurati prima messa fuori uso dell'attrezzatura.

Il regolamento introduce inoltre la cosiddetta "eliminazione graduale degli HFC", un processo che comporterà in futuro una drastica riduzione della fornitura di idrofluorocarburi, in particolare di quelli con un potenziale di riscaldamento globale (GWP) relativamente elevato. È per tale ragione che gli operatori sono incoraggiati a investire in apparecchiature che utilizzano gas con il minore impatto possibile sul riscaldamento globale, incluse quelle che impiegano gas alternativi, come gli idrocarburi, l'ammoniaca e l'anidride carbonica.

Al momento dell'acquisto di una nuova apparecchiatura, gli operatori dovrebbero inoltre essere a conoscenza dei divieti relativi all'uso di determinati gas fluorurati nelle nuove apparecchiature. Dal
2020, la manutenzione di alcune apparecchiature che utilizzano nuovi gas fluorurati (vergini) che incidono fortemente sul riscaldamento globale non sarà più consentita.

Obiettivo di questo documento è fornire indicazioni a utenti e tecnici delle apparecchiature, lasciando impregiudicati gli obblighi contenuti nel regolamento. La presente guida verte su tutte le apparecchiature di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore che utilizzano gas fluorurati, sia fisse che mobili.

Il documento non ha alcun valore giuridico.

European Commission 2015

Pin It


Tags: Ambiente Clima

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Ott 22, 2019 11

Regolamento delegato (UE) 2019/1745

Regolamento delegato (UE) 2019/1745 della Commissione del 13 agosto 2019 che integra e modifica la direttiva 2014/94/UE del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda i punti di ricarica per i veicoli a motore della categoria L, la fornitura di elettricità lungo le coste per le navi… Leggi tutto
Il danno ambientale
Ott 17, 2019 116

Il danno ambientale in Italia: i casi accertati negli anni 2017 e 2018

Il danno ambientale in Italia: i casi accertati negli anni 2017 e 2018 Rapporto ISPRA 312/2019 L’edizione 2019 del Rapporto sul Danno Ambientale in Italia rappresenta il primo rapporto ISPRA sull’azione dello Stato in materia di prevenzione e riparazione del danno ambientale. Il Rapporto si… Leggi tutto
Direttiva 2000 29 CE
Ott 16, 2019 71

Direttiva 2000/29/CE

Direttiva 2000/29/CE Direttiva 2000/29/CE del Consiglio, dell'8 maggio 2000, concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali e contro la loro diffusione nella Comunità GU L 169, 10.7.2000 [box-info]Attuazione D. Lgs. 19… Leggi tutto
Ott 16, 2019 58

Direttiva di esecuzione (UE) 2019/523

Direttiva di esecuzione (UE) 2019/523 Direttiva di esecuzione (UE) 2019/523 della Commissione, del 21 marzo 2019, che modifica gli allegati da I a V della direttiva 2000/29/CE del Consiglio concernente le misure di protezione contro l'introduzione nella Comunità di organismi nocivi ai vegetali o ai… Leggi tutto
Ott 16, 2019 66

Decreto 2 settembre 2019

Decreto 2 settembre 2019 Modifica degli allegati da I a V del decreto legislativo 19 agosto 2005, n. 214, in applicazione di direttive dell'Unione europea concernenti le misure di protezione contro l'introduzione e la diffusione di organismi nocivi ai vegetali o ai prodotti vegetali: recepimento… Leggi tutto
Ott 15, 2019 89

Ordinanza ministeriale 26 giugno 1986

Ordinanza ministeriale 26 giugno 1986 Restrizioni all'immissione sul mercato ed all'uso della crocidolite e dei prodotti che la contengono. Collegati
Legge 27 marzo 1992 n. 257 Circolare Ministero Sanità 10 luglio 1986 n.45Circolare Ministero Sanità 1 luglio 1986 n.42
Leggi tutto

Più letti Ambiente