Slide background
Slide background
Slide background




Consumi energetici e heating degree days (HDD) a confronto

ID 5377 | | Visite: 2872 | Documenti Ambiente ISPRAPermalink: https://www.certifico.com/id/5377

ISPRA Rapporto 277

Consumi energetici e heating degree days (HDD) a confronto

Proiezioni al 2050 degli HDD in differenti scenari climatici

ISPRA Rapporto 277/2017

A gennaio 2016 su iniziativa della Presidenza del Consiglio dei Ministri è istituito un tavolo tecnico sul tema della decarbonizzazione dell’economia con la partecipazione di più di 70 rappresentanti di amministrazioni pubbliche, enti di ricerca, soggetti pubblici e privati, università, attivi sul tema dei cambiamenti climatici e della pianificazione energetica. Il lavoro è organizzato in gruppi di lavoro uno dei quali è dedicato ai dati di input non tecnologici per consolidare una base di dati condivisa tra tutti gli attori presenti al tavolo, funzionale all’elaborazione degli scenari energetici.

Il presente rapporto tecnico, è un esempio concreto di tale processo collaborativo, ripercorre il lavoro svolto, da un sottogruppo (GdL HDD/CDD), costituito per rispondere alla necessità di approfondire il dato di input, riferito ai gradi giorno di riscaldamento e gradi giorno di raffrescamento, nell’ambito dell’attività di affinamento dei dati di input non tecnologici.

I gradi giorno di riscaldamento (HDD - Heating Degree Days) sono un indice che indica il fabbisogno termico per il riscaldamento delle abitazioni in una determinata località in un determinato periodo, numericamente sono calcolati come la somma cumulativa della sola differenza positiva tra la temperatura interna di base e la temperatura media esterna.

In questo studio si è cercato di verificare la relazione di correlazione tra il fabbisogno di energia per il riscaldamento ed i gradi giorno, finalizzata alla stima della domanda di riscaldamento nel settore civile (residenziale e terziario). La correlazione è risultata molto buona nelle zone climatiche E (r=0,92) e D (r=0,97) ed abbastanza buona in zona B (r=0,71). I consumi energetici utilizzati non considerano i contributi della biomassa, per cui non è disponibile un dato di consumo disaggregato a livello territoriale.

A completamento dello studio, sono state stimate le proiezioni dei gradi giorno di riscaldamento per cinque trentenni futuri di interesse fino al 2050, in due scenari climatici RCP (Representative Concentration Pathways, RCP4.5 e RCP8.5) dell’IPCC  a partire dalle anomalie fornite dal Centro Euro-Mediterraneo per i Cambiamenti Climatici (CMCC).

Fonte: ISPRA

Pin It
Scarica questo file (Allegati.pdf)AllegatiISPRA 277/2017IT22166 kB(264 Downloads)
Scarica questo file (Consumi energetici e heating degree days (HDD) a confronto.pdf)Consumi energetici e heating degree days (HDD) a confrontoISPRA 277/2017IT2919 kB(349 Downloads)

Tags: Ambiente Energy Guida ISPRA

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Microplastic in drink water
Gen 20, 2020 38

Microplastic in drinking water

Microplastic in drinking water OMS, 2019 La presente relazione si concentra sulla presenza di microplastiche nell'acqua potabile e nei potenziali rischi per la salute umana che possono essere associati a tale esposizione. Il bersaglio il pubblico comprende regolatori di acqua potabile, responsabili… Leggi tutto
Relazione speciale 01 2020
Gen 20, 2020 44

Relazione speciale 01/2020 | Progettazione ecocompatibile - etichettatura energetica

Relazione speciale 01/2020 | Progettazione ecocompatibile e l’etichettatura energetica Corte dei conti europea, 15.01.2020 Relazione speciale 01/2020: L’azione dell’UE per la progettazione ecocompatibile e l’etichettatura energetica: significativi ritardi e inadempienze hanno ridotto l’importante… Leggi tutto
D Lgs  16 marzo 2009 n  30
Gen 19, 2020 83

D.Lgs.16 marzo 2009 n. 30

D.Lgs. 16 marzo 2009, n. 30 Attuazione della direttiva 2006/118/CE, relativa alla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento. (GU n.79 del 4-4-2009 ) Entrata in vigore del provvedimento: 19/4/2009 Collegati
Direttiva 2006/118/CE
Leggi tutto
Direttiva 2009 90 CE
Gen 19, 2020 62

Direttiva 2009/90/CE

Direttiva 2009/90/CE Direttiva 2009/90/CE della Commissione, del 31 luglio 2009, che stabilisce, conformemente alla direttiva 2000/60/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, specifiche tecniche per l’analisi chimica e il monitoraggio dello stato delle acque (Testo rilevante ai fini del SEE) GU L… Leggi tutto
Direttiva 2014 80 UE
Gen 19, 2020 67

Direttiva 2014/80/UE

Direttiva 2014/80/UE Direttiva 2014/80/UE della Commissione, del 20 giugno 2014, che modifica l'allegato II della direttiva 2006/118/CE del Parlamento europeo e del Consiglio sulla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento. GU L 182 del 21.6.2014… Leggi tutto
Direttiva 2006 118 CE Protezione delle acque sotterranee
Gen 19, 2020 88

Direttiva 2006/118/CE

Direttiva 2006/118/CE Direttiva 2006/118/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 12 dicembre 2006, sulla protezione delle acque sotterranee dall'inquinamento e dal deterioramento GU L 372 del 27.12.2006______ Allegato Testo consolidato 2014 con le modifiche apportate dalla Direttiva… Leggi tutto
Direttiva 2008 105 CE
Gen 19, 2020 80

Direttiva 2008/105/CE

Direttiva 2008/105/CE Direttiva 2008/105/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 16 dicembre 2008, relativa a standard di qualità ambientale nel settore della politica delle acque, recante modifica e successiva abrogazione delle direttive del Consiglio 82/176/CEE, 83/513/CEE, 84/156/CEE,… Leggi tutto
Decreto 15 luglio 2015
Gen 19, 2020 90

Decreto 15 luglio 2015

Decreto 15 luglio 2015 Modalità di raccolta ed elaborazione dei dati per l’applicazione degli indicatori previsti dal Piano d’Azione nazionale per l’uso sostenibile dei prodotti fitosanitari (Decreto 22 gennaio 2014) (G.U. 27 luglio 2015, Serie Generale n. 172) Collegati[box-note]Decreto 22 gennaio… Leggi tutto

Più letti Ambiente