Slide background
Slide background
Slide background




FAQ GSE Dichiarazione annuale di consumo impianti fotovoltaici

ID 6621 | | Visite: 4978 | News ambientePermalink: https://www.certifico.com/id/6621

Temi: Ambiente , Energy

 GSE FAQ

FAQ Dichiarazione annuale di consumo impianti Fotovoltaici

GSE, Agosto 2018

I titolari di impianti fotovoltaici di potenza complessiva superiore a 20 kW hanno l’obbligo di invio delle dichiarazioni di consumo al GSE per la produzione del proprio impianto fino all’anno 2015.

L’obbligo non riguarda gli impianti incentivati con il Quarto Conto Energia in TFO o con il Quinto Conto Energia.

L’obbligo inoltre non sussiste a partire dall’anno di produzione 2016.

...

FAQ:

Chi deve presentare la Dichiarazione Annuale di Consumo?

Per sapere quali sono i soggetti responsabili, che devono presentare la Dichiarazione Annuale di Consumo, ti invitiamo a consultare la pagina del sito dedicata alle Dichiarazioni Annuali di Consumo

Per impianti di potenza superiore a 20 kW,bisogna dichiarare come produttore a fine anno all’UTF solo l’eccedenza che va in rete o la totale energia prodotta?

​Nella dichiarazione di produzione di energia elettrica, da presentare all’Ufficio Tecnico di Finanza (UTF) va indicata la totale energia prodotta.

Come si può procedere con l’invio della Dichiarazione di Consumo qualora la convenzione di Conto Energia risulti sospesa? 

​Nel caso la convenzione di Conto Energia risulti sospesa, sarà necessario attendere il completamento del processo di riattivazione al fine di procedere con il caricamento della Dichiarazione di Consumo. 

Chi deve inviare la Dichiarazione Di Consumo qualora nell’anno di riferimento sia stato effettuato un cambio di titolarità? 

​Nel caso specifico, è necessario che il Soggetto Responsabile cedente ed il Soggetto Responsabile cessionario forniscano un unico file pdf, contenente entrambe le dichiarazioni di consumo per l’anno di riferimento. 

Se l’impianto è entrato in esercizio nell’anno “N” (ad esempio 2011) ma la licenza di officina elettrica o il codice ditta sono stati ottenuti nell’anno “N+1” (2012 nell’esempio), che documentazione occorre presentare per l’anno “N” (2011)?

​Nel caso specifico è necessario trasmettere, tramite portale, la denuncia presentata all`Agenzia delle Dogane per la richiesta di rilascio della Licenza di Esercizio o del Codice Ditta.

Come si deve intervenire qualora, per un dato anno, sia stata caricata a portale documentazione errata e/o incompleta?

Qualora il file non sia stato ancora inviato, è possibile sovrascrivere il file precedente caricandone uno nuovo. Il processo di sovrascrittura per lo stesso anno può essere effettuato ripetutamente, fino al completo invio del documento.

Come si verifica lo stato di accettazione della dichiarazione di consumo?

Accedendo all'interno del portale web FTV-SR nella funzione “Dichiarazione di Consumo" è possibile verificare lo stato della lavorazione della documentazione inviata.

In particolare in base al colore della riga dove è caricata la documentazione è possibile desumere quanto segue:

Bianca: la documentazione è stata inviata;

Gialla: la documentazione è da integrare;

Verde: la documentazione è stata acquisita;

Rossa: la documentazione è stata respinta.

Qualora sia necessario integrare la dichiarazione di consumo caricata a portale, in che modo è possibile conoscere nel dettaglio la documentazione richiesta?

Nel caso in cui i documenti caricati non siano sufficienti, il GSE inoltrerà una e-mail di “richiesta integrazione documenti", in cui verranno indicati il motivo del respingimento della documentazione e dettagli esplicativi sulle informazioni aggiuntive richieste. Al fine di consentire la tempestiva comunicazione di eventuali richieste di integrazione, si raccomanda di tenere costantemente aggiornati gli indirizzi di posta elettronica indicati nel portale utente.

Quali sono le cause più frequenti che determinano il respingimento delle dichiarazioni di consumo?

Le cause più frequenti che determinano il respingimento delle dichiarazioni di consumo sono:

1)  Documentazione incompleta: in sede di controllo formale, si verifica che siano stati trasmessi correttamente i seguenti documenti:

dichiarazione sostitutiva di atto notorio della produzione;

documento di identità;

dichiarazione di consumo;

certificato positivo di esito di invio;

licenza di esercizio, obbligatoria per gli impianti incentivati con il D.M. 05 maggio 2011 (Quarto Conto Energia).

Per avere maggiori informazioni in merito alla documentazione da presentare ti invitiamo a consultare la pagina del sito dedicata alle Dichiarazioni Annuali di Consumo.

2)  Errata compilazione: tutti i documenti fiscali sopra riportati devono essere compilati correttamente e in ogni loro parte;

3)   Incoerenza e/o discontinuità tra la misura riportata nel “Quadro A" della dichiarazione annuale di consumo e la producibilità attesa dell'impianto fotovoltaico.​

...

Fonte: GSE

Tags: Ambiente Energy

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Rapporto ISPRA 343 2021
Mag 13, 2021 16

Indicatori di efficienza e decarbonizzazione del sistema energetico nazionale

Indicatori di efficienza e decarbonizzazione del sistema energetico nazionale e del settore elettrico ISPRA, Rapporti 343/2021 Nel rapporto sono esaminate le dinamiche temporali degli indicatori energetici ed economici in relazione alle emissioni di gas a effetto serra e al consumo di energia.… Leggi tutto
Rapporto ISPRA 333 2020
Mag 11, 2021 41

Prima indagine conoscitiva misure di prevenzione produzione rifiuti urbani adottate dai comuni

Prima indagine conoscitiva sulle misure di prevenzione della produzione dei rifiuti urbani adottate dai comuni Il Rapporto presenta una prima indagine conoscitiva sulle misure di prevenzione della produzione di rifiuti urbani adottate dalle amministrazioni locali a cui è stato somministrato uno… Leggi tutto
Indicazioni messa in sicurezza siti minerario dismessi
Mag 10, 2021 19

Indicazioni per la messa in sicurezza dei siti minerari dismessi

Indicazioni per la messa in sicurezza dei siti minerari dismessi Pubblicazione della REMI Il Documento Tecnico della Rete Remi riporta alcune pratiche adottate per la messa in sicurezza di siti minerari dismessi e valorizzati ai fini culturali, in assenza di una norma tecnica nazionale dedicata,… Leggi tutto
Global Report CCS 2020
Mag 05, 2021 46

Global Status of CCS Report 2020

Global Status of CCS Report 2020 Il Global Status of CCS Report 2020 dimostra il ruolo vitale delle tecnologie di cattura e stoccaggio del carbonio (CCS) nel ridurre le emissioni a zero netto entro il 2050, oltre a documentare lo stato attuale e novità tecnologiche degli ultimi 12 mesi. Il rapporto… Leggi tutto
D Lgs  162 2011 Stoccaggio geologico del biossido di carbonio
Mag 05, 2021 135

Decreto Legislativo 14 settembre 2011 n. 162

Decreto Legislativo 14 settembre 2011 n. 162 Attuazione della direttiva 2009/31/CE in materia di stoccaggio geologico del biossido di carbonio, nonche' modifica delle direttive 85/337/CEE, 2000/60/CE, 2001/80/CE, 2004/35/CE, 2006/12/CE, 2008/1/CE e del Regolamento (CE) n. 1013/2006. (GU n.231 del… Leggi tutto
Mag 05, 2021 44

Decisione n. 2455/2001/CE

Decisione n. 2455/2001/CE Decisione n. 2455/2001/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 novembre 2001, relativa all'istituzione di un elenco di sostanze prioritarie in materia di acque e che modifica la direttiva 2000/60/CE (GU L 331/1 del 15.12.2001) Collegati[box-note]Direttiva… Leggi tutto
Mag 05, 2021 29

Direttiva 2008/32/CE

Direttiva 2008/32/CE Direttiva 2008/32/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’ 11 marzo 2008, che modifica la direttiva 2000/60/CE che istituisce un quadro per l’azione comunitaria in materia di acque, per quanto riguarda le competenze di esecuzione conferite alla Commissione (GU L 81 del… Leggi tutto
Mag 05, 2021 75

Direttiva 2009/31/CE

Direttiva 2009/31/CE Direttiva 2009/31/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 23 aprile 2009, relativa allo stoccaggio geologico di biossido di carbonio e recante modifica della direttiva 85/337/CEE del Consiglio, delle direttive del Parlamento europeo e del Consiglio 2000/60/CE,… Leggi tutto

Più letti Ambiente