Slide background
Slide background
Slide background
Slide background




Bozza DM utilizzazione agronomica del digestato equiparato ai fertilizzanti

ID 17581 | | Visite: 472 | News ambientePermalink: https://www.certifico.com/id/17581

Bozza DM utilizzazione agronomica del digestato equiparato ai fertilizzanti chimici

Bozza DM utilizzazione agronomica del digestato equiparato ai fertilizzanti chimici

ID 17581 | 13.09.2022  / In allegato DM notificato CE

Bozza Decreto interministeriale recante “Le caratteristiche e le modalità di applicazione per l’utilizzazione agronomica del digestato equiparato ai fertilizzanti di origine chimica” ai sensi dell’articolo 21 del decreto - legge n. 21 del 21 marzo 2022, convertito, con modificazioni, dalla legge del 20 maggio 2022, n. 51.

Numero di notifica CE: 2022/612/I (Italia)

Data di ricezione: 13/09/2022

Termine dello status quo: 14/12/2022

La norma tecnica stabilisce il procedimento per disciplinare e determinare le caratteristiche e le modalità di applicazione per l’utilizzazione agronomica del digestato equiparato ai fertilizzanti di origine chimica al fine di realizzare un modello virtuoso di economia circolare in grado sia di contribuire agli obiettivi del Green new deal europeo, sia di restituire ai terreni la sostanza organica nonché di ridurre le emissioni di ammoniaca, di ossidi di azoto e di metano in atmosfera.

Il decreto normerà esclusivamente la frazione liquida o chiarificata del digestato equiparato ai fertilizzanti di origine chimica in quanto il digestato, sottoprodotto o sostanza organica residua del processo di digestione anaerobico per la produzione di energia, può rappresentare un'opportunità in termini sia di fertilità del suolo che di carbon storage, nonché di riduzione dell'impiego di fertilizzanti chimici di sintesi. Ciò in quanto la sostanza organica contenuta nel digestato è fortemente stabilizzata grazie al processo degradativo anaerobico e la sua frazione liquida o chiarificata ha un'efficienza di impiego dell'azoto pari all'urea, ma un impatto ambientale inferiore.

Nel dettaglio, il testo normativo approvato prevede l’impiego del digestato equiparato sia in qualità di sostanza organica che di prodotto fertilizzante. Lo scopo di tale decreto, infatti, non è tanto l’utilizzazione agronomica del digestato (già disciplinato dal DM n. 5046 del 25 febbraio 2016) ma riconoscere il valore fertilizzante del digestato come prodotto.

Tuttavia, l’emanazione del decreto in oggetto non conferisce immediatamente l’equiparabilità del digestato ad un prodotto fertilizzante di origine chimica in quanto occorre prevedere la tipologia “digestato liquido” nell’attuale quadro normativo vigente in materia. L’inserimento di tale tipologia e dei parametri connessi permetterà la commercializzazione e l’utilizzo del prodotto come fertilizzante ai sensi del D. Lgs n. 75/2010.

Il decreto proposto favorisce l'utilizzo dei reflui zootecnici, dei residui dell'attività agroalimentare, dei sottoprodotti agricoli e del materiale agricolo-forestale come concime o elemento nutritivo al fine di limitare l’impiego dei prodotti chimici di sintesi; di promuovere l’economia circolare e la valorizzazione dei sottoprodotti e residui agricoli; e di garantire la sicurezza e la competitività al settore primario nell'attuale contesto di crisi.

...

Fonte: CE

Collegati

Tags: Ambiente Reflui Abbonati Ambiente

Articoli correlati

Ultimi archiviati Ambiente

Rapporto 2021 Osservatorio atmosferico della Commissione europea
Gen 30, 2023 61

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021

Osservatorio atmosferico della Commissione europea | Rapporto 2021 ID 18863 | 30.01.2023 JRC Technichal report 18.01.2023 La missione dell'Osservatorio atmosferico della Commissione europea è valutare l'impatto delle politiche europee e delle convenzioni internazionali sull'inquinamento atmosferico… Leggi tutto
Aggiornamento delle modalit  di calcolo delle emissioni navali
Gen 27, 2023 65

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali

Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali ID 18849 | 27.01.2023 Rapporto ISPRA 382/2023 - Aggiornamento delle modalità di calcolo delle emissioni navali con particolare riferimento all’ambito portuale a livello nazionale e locale Il rapporto sintetizza i risultati di un… Leggi tutto
Decreto n  345 del 18 dicembre 2018
Gen 27, 2023 79

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018

Decreto n. 345 del 18 dicembre 2018 ID 18848 | 27.01.2023 Decreto del Ministro dell’Ambiente n. 345 del 18 dicembre 2018 Approvazione del Piano degli interventi di contenimento ed abbattimento del rumore dell’aeroporto G.B. Pastine di Ciampino In allegato Leggi tutto
Linea guida ARPAE   Metodologia individuazione MTD BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati
Gen 27, 2023 87

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati

Linea guida ARPAE - Metodologia individuazione MTD/BAT di bonifica e messa in sicurezza di siti contaminati ID 18846 | 27.01.2023 / Linee guida in allegato Linea guida ARPAE - Rev. 0.0 del 01.03.2020 La Linea Guida è uno strumento di indirizzo per tutti gli operatori coinvolti nei procedimenti… Leggi tutto
Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 93

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano

Valori limite Antimonio nelle acque consumo umano ID 18788 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’antimonio elementare viene utilizzato per formare leghe molto forti con il rame, il piombo e lo stagno. I composti dell’antimonio hanno diversi usi terapeutici (malattie parassitarie).… Leggi tutto
Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano
Gen 26, 2023 73

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano

Valori limite Acrilammide nelle acque consumo umano ID 18787 | 26.01.2023 / In allegato Informazioni generali L’acrilammide è usata come intermedio chimico o come monomero nella produzione di poliacrilammide, ed ambedue sono usate per il trattamento dell’acqua destinata al consumo umano.… Leggi tutto

Più letti Ambiente