Slide background




CMR (Convention des Marchandises par Route)

ID 21592 | | Visite: 485 | Trasporto StradaPermalink: https://www.certifico.com/id/21592

CMR  Convention des Marchandises par Route

CMR (Convention des Marchandises par Route) / Ginevra 19 Maggio 1956 - Adesione IT Protocollo e-CMR L. n. 37/2024

ID 21592 | 27.03.2024 / Testi allegati - Adesione IT Protocollo e-CMR L. n. 37/2024 - Scheda allegata

Protocollo e-CMR

Pubblicata in GU n.73 del 27.03.2024 la Legge 8 marzo 2024 n. 37 di adesione dell'Italia al Protocollo addizionale alla Convenzione sul contratto di trasporto internazionale di merci su strada (CMR) concernente la lettera di vettura elettronica, fatto a Ginevra il 20 febbraio 2008. 

La Convenzione che regola i contratti di trasporto internazionale su strada si abbrevia generalmente con la sigla CMR, acronimo di Convention des Marchandises par Route.

Le norme della convenzione devono considerarsi prevalenti rispetto a quelle vigenti nei singoli stati.

Testi:

Convenzione relativa al contratto di trasporto internazionale di merci su strada - CH 2021
Partecipant Update 2024
Convention on the Contract for the International Carriage of Goods by Road (CMR) 1956 UN
Convention on the Contract for the International Carriage of Goods by Road (CMR) 1956 - Certificata
Convention on the Contract for the International Carriage of Goods by Road (CMR) - Add 2008
-
 Partecipant add 2008

Titolo completo: 

EN / Convention on the Contract for the International Carriage of Goods by Road 
FR / Convention relative au contrat de transport international de marchandises par route).

L'Italia ha aderito alla CMR con la Legge 6 dicembre 1960 n. 1621 (GU n.5 del 07.01.1961)

Il CMR è una convenzione siglata nel maggio del 1956 a Ginevra al fine di regolare diversi aspetti normativi nell’ambito del trasporto internazionale su strada.

La Convenzione è effettiva dal luglio del 1961 come da decisione dei firmatari originali: Francia, Germania, Lussemburgo, Belgio, Austria, Paesi Bassi, Polonia, Svezia e Svizzera. Fino al 2017, la CRM è approvata da cinquantacinque nazioni, la maggioranza delle quali si trova in Europa.

L'aggiornamento più importante della CRM si è avuto il 27 maggio del 2008, quando è stato introdotto il protocollo che consente l’utilizzo di una nota di consegna di tipo elettronico, adesione IT con la Legge 8 marzo 2024 n. 37  (GU n.73 del 27.03.2024)

La convenzione è relativa, oltre al trasporto di merci che si realizza interamente su strada, anche al trasporto di tipo intermodale con parti di tragitto realizzate per nave, aereo o treno, purchè, in questo caso, è che il trasporto non venga interrotto, come ad esempio quando la merce viene scaricata e riposizionato su un altro supporto, caso per cui si applicano le norme che regolamento il secondo tipo di trasporto.

Il CMR: la lettera di vettura internazionale 

L’IRU (International Road Union), ha in seguito provveduto a sviluppare una lettera di vettura internazionale che si basa proprio sulla Convezione.

Per un meccanismo di estensione, questa lettera che definisce gli standard delle norme di trasporto su strada viene chiamata a sua volta CMR.

I campi di testo di questa lettera di vettura sono compilati in tre lingue maggiori, con relative traduzioni sul retro in altre tre lingue. Per il trasporto di merci particolarmente a rischio o considerate pericolose, si rendono necessarie delle informazioni aggiuntive.

Questo documento viene emesso dal mittente della merce o, come accade di frequente, da chi si occupa della spedizione in quanto committente del trasporto stesso. La lettera deve essere debitamente compilata quando la merce viene caricata sia dal mittente sia dal vettore, che devono riempire le sezioni di loro competenza.

Dati obbligatori per legge sul CMR

Il documento elenca tutte le condizioni di trasporto della merce e deve necessariamente riportare i seguenti dati, obbligatori per legge:

- luogo e data di emissione
- dati del mittente
- dati del vettore
- dati del destinatario
- specifiche dell’indirizzo di destinazione, qualora questo sia diverso dal destinatario
- tipologia, quantità e peso degli oggetti trasportati
- specifiche su chi deve sostenere le spese di trasporto
- indicazione della pericolosità della merce
- eventuali punti obbligatori a livello doganale

Come norma generale, inoltre, vengono quasi sempre riportati all'interno della lettera di vettura anche i dati relativi all'immatricolazione del veicolo adibito al trasporto della merce.

La legge italiana, prevede, che prima che la merce venga recapitata a destinazione, il mittente ha la facoltà di richiederne la restituzione o anche la consegna a un destinatario del tutto diverso. Il CMR non costituisce un documento che attesta o rappresenta la merce, bensì solo una legittimazione di chi ha il diritto alla prestazione.

Il CMR è una documentazione che, ai fini dei controlli della Polizia Stradale, sostituisce la scheda di trasporto.

CMR elettronico (e-CMR)

Il CMR elettronico (e-CMR), promosso dall'IRU, è stato introdotto nel 2008 tramite il Protocollo Aggiuntivo alla Convenzione CMR ed è entrato in vigore il 5 giugno 2011. Esso, oltre a contenere tutti i dettagli della lettera di vettura cartacea, presenta funzionalità aggiuntive come la possibilità di allegare documenti e foto e l'autenticazione tramite firma elettronica.

Valore probatorio della e-CMR

La e-CMR che rispetta le disposizioni del Protocollo addizionale del febbraio 2008, è considerata equivalente al CMR cartaceo (articolo 2 comma 2 del Protocollo) e ha, quindi lo stesso valore probatorio e produce i medesimi effetti.

Autenticazione della e-CMR

La e-CMR per avere validità deve essere autenticata dalle parti contrattuali mediante una firma elettronica affidabile in grado di garantire il suo collegamento con la medesima, e dove con firma elettronica si intende i dati in formato elettronico allegati oppure connessi tramite associazione logica ad altri dati elettronici, utilizzati come metodo di autenticazione. L’affidabilità della firma elettronica è tale se:

1. è connessa univocamente al firmatario
2. permette di identificare il firmatario
3. è stata creata con mezzi sui quali il firmatario può conservare un controllo esclusivo
4. è collegata ai dati a cui si riferisce in modo che ogni eventuale modifica sia identificabile

Il primo utilizzo transfrontaliero dell'e-CMR ha avuto luogo il 19 gennaio 2017, tra Spagna e Francia, con il supporto di ASTIC (Asociación de Transporte Internacional por Carretera) e FNTR (Fédération Nationale des Transports Routiers).

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato CMR (Convention des Marchandises par Route) Ginevra 19 Maggio 1956 Rev. 00 2024.pdf
Certifico Srl - Rev. 0.0 2024
141 kB 4

Tags: Abbonati Full Plus Trasporto Strada Trasporto

Articoli correlati

Ultimi inseriti Trasporto

Apr 16, 2024 97

Regolamento (UE) 2017/2400

Regolamento (UE) 2017/2400 ID 21693 | 16.04.2024 Regolamento (UE) 2017/2400 della Commissione, del 12 dicembre 2017, che attua il regolamento di esecuzione (CE) n. 595/2009 del Parlamento europeo e del Consiglio per quanto riguarda la determinazione delle emissioni di CO2 e del consumo di… Leggi tutto
Apr 16, 2024 111

Regolamento delegato (UE) 2024/1127

Regolamento delegato (UE) 2024/1127 ID 21692 | 16.04.2024 Regolamento delegato (UE) 2024/1127 della Commissione, dell'8 febbraio 2024, che integra il regolamento (UE) 2019/1242 del Parlamento europeo e del Consiglio stabilendo i principi guida e i criteri per definire le procedure di verifica dei… Leggi tutto
Apr 10, 2024 128

Circolare Prot. n. 7127 del 2 marzo 2023

Circolare Prot. n. 7127 del 2 marzo 2023 ID 21671 | 10.04.2024 / In allegato OGGETTO: Chiarimenti in ordine alla corretta applicazione delle previsioni dell’art. 80 del Codice della Strada. 1. Iscrizione al RUI del personale dipendente dell’Amministrazione con qualifica di “ispettore… Leggi tutto
Apr 05, 2024 134

Decreto 27 marzo 2024

Decreto 27 marzo 2024 ID 21642 | 05.04.2024 Decreto 27 marzo 2024 Servizi di verifica e certificazione delle navi registrate in Italia per i fini di cui al capitolo XI-2 della convenzione SOLAS '74, come emendata, relativo alle «Misure particolari per migliorare la sicurezza marittima (Maritime… Leggi tutto
Mar 27, 2024 151

Legge 6 dicembre 1960 n. 1621

Legge 6 dicembre 1960 n. 1621 Adesione alla Convenzione relativa al contratto di trasporto internazionale di merci su strada, con Protocollo, firmata a Ginevra il 19 maggio 1956 e sua esecuzione. (GU n.5 del 07.01.1961) Collegati[box-note]CMR (Convention des Marchandises par Route)Legge 8 marzo… Leggi tutto
Decreto 1  febbraio 2024 n  34
Mar 22, 2024 371

Decreto 1° febbraio 2024 n. 34

Decreto 1° febbraio 2024 n. 34 ID 21558 | 22.03.2024 Decreto 1° febbraio 2024 n. 34 Regolamento recante modifiche al decreto del Ministro delle infrastrutture e dei trasporti 26 gennaio 2011, n. 17, recante: «Regolamento recante la disciplina dei corsi di formazione e procedure per l'abilitazione… Leggi tutto
Mar 17, 2024 211

Lettera Commissione UE DG MOVE del 4 marzo 2024

Lettera Commissione UE DG MOVE del 4 marzo 2024 ID 21523 | 17.03.2024 Retrofit of smart tachograph v2 in vehicles operating in a Member State other than their Member State of registration by 31 December 2024 or 18 August 2025. Collegati[box-note]Circolare MIMIT Prot n. 0067867 dell'8 marzo… Leggi tutto
Mar 12, 2024 262

Circolare MIMIT Prot n. 0067867 dell'8 marzo 2024

Circolare MIMIT Prot n. 0067867 del 8 marzo 2024 ID 21485 | 12.03.2024 Ministero delle Imprese e del Made in ItalyTachigrafi intelligenti V2 – Obbligo di retrofit per i veicoli operanti in uno Stato membro diverso da quello di registrazione – scadenze del 31/12/2024 e del 18/08/2025_______ Facendo… Leggi tutto

Più letti Trasporto

Convezione STWC
Nov 22, 2021 44060

Convenzione STCW

in IMO
Convezione STCW ’78 Convenzione internazionale sugli standard di formazione, certificazione e tenuta della guardia della gente di mare Lo scopo principale della convenzione è promuovere la sicurezza della vita e della proprietà in mare e la protezione della ambiente marino stabilendo di comune… Leggi tutto
Nov 22, 2021 15268

IGC Code

in IMO
IGC Code (International Code of the Construction and Equipment of Ships Carrying Liquefied Gases in Bulk) ID 3631 | 14.02.2017 The International Code of the Construction and Equipment of Ships Carrying Liquefied Gases in Bulk (IGC Code), adopted by resolution MSC.5(48),has been mandatory under… Leggi tutto
D P R  16 dicembre 1992 n  495
Apr 19, 2021 14445

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495

D.P.R. 16 dicembre 1992 n. 495 Regolamento di esecuzione e di attuazione del nuovo codice della strada. Entrata in vigore del decreto: 1-1-1993(GU n.303 del 28-12-1992 - SO n. 134 ) Allegati i testi consolidati (Riservati Abbonati Trasporto ADR):- Versione aggiornata al 17.06.2019- Versione… Leggi tutto