Slide background

RTV Prevenzione Incendi Asili da oggi 7 Ottobre 2016

ID 3090 | | Visite: 1197 | Prevenzione Incendi

Decreto 16 luglio 2014: RTV Prevenzione Incendi Asili da oggi 7 Ottobre 2016

Entro il 7 ottobre 2016 gli asili nido con oltre 30 persone presenti, esistenti al 28 agosto 2014 devono adeguarsi alle regole previste dalla regola tecnica di prevenzione incendi dm 16 luglio 2014 (termini prorogati dall’art. 4 comma 2-bis del DL 192/2014(*) (“Milleproroghe”), convertito in legge 11/2015)

Occorre presentare la SCIA antincendio ai sensi dell’art. 4 del DPR 151/2011.

Decreto 16 luglio 2014
Regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione ed esercizio degli asili nido.

Art. 1. Campo di applicazione
1. Le disposizioni contenute nel presente decreto si applicano per la progettazione, la costruzione e l’esercizio degli asili nido, così come defi niti nella regola tecnica di
cui all’art. 3.

Art. 2. Obiettivi
1. Ai fi ni della prevenzione incendi, allo scopo di raggiungere i primari obiettivi di sicurezza relativi alla salvaguardia delle persone e alla tutela dei beni contro i rischi di incendio, le attività di cui all’art. 1 del presente decreto sono realizzate e gestite in modo da:

a) minimizzare le cause di incendio;
b) garantire la stabilità delle strutture portanti al fine di assicurare il soccorso agli occupanti;
c) limitare la produzione e la propagazione di un incendio all’interno dei locali o edifici;
d) limitare la propagazione di un incendio ad edifici o locali contigui;
e) assicurare la possibilità che gli occupanti lascino i locali e gli edifi ci indenni o che gli stessi siano soccorsi in altro modo;
f) garantire la possibilità per le squadre di soccorso di operare in condizioni di sicurezza.

Art. 3. Disposizioni tecniche
1. Ai fini del raggiungimento degli obiettivi di cui all’art. 2, è approvata la regola tecnica di prevenzione incendi allegata al presente decreto.

Art. 4. Applicazione delle disposizioni tecniche
1. Le disposizioni del Titolo I della regola tecnica allegata al presente decreto si applicano agli asili nido di cui ai commi 2 ,3 e 4.

2. Le disposizioni riportate nel Titolo II della regola tecnica allegata al presente decreto si applicano: agli asili nido di nuova realizzazione con oltre 30 persone presenti; agli asili nido esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto, con oltre 30 persone presenti, nel caso di interventi di ristrutturazione, anche parziale, o di ampliamento successivi alla data di pubblicazione del presente decreto, limitatamente alle parti interessate dall’intervento.

3. Gli asili nido esistenti alla data di entrata in vigore del presente decreto con oltre 30 persone presenti sono adeguate alle disposizioni di cui al Titolo III della regola tecnica allegata al presente decreto, secondo le disposizioni di cui all’art. 6, salvo che nei seguenti casi:

a) siano in possesso di atti abilitativi riguardanti anche la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio, rilasciati dalle competenti autorità, così come previsto all’art. 38 del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, recante disposizioni urgenti per il rilancio dell’economia,  convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98;
b) siano stati pianifi cati, o siano in corso, lavori di realizzazione, ampliamento o di ristrutturazione dell’attività sulla base di un progetto approvato dal competente Comando provinciale dei vigili del fuoco ai sensi dell’art. 3 del decreto del Presidente della Repubblica 1° agosto 2011, n. 151 e successive modificazioni.

4. Le disposizioni di cui al Titolo IV della regola tecnica allegata al presente decreto si applicano agli asili nido con meno di 30 persone presenti.

segue

DL 192/2014 (*)Art. 2-bis.
All'articolo 38, comma 2, del decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2013, n. 98, le parole: «entro tre anni dalla data di entrata in vigore dello stesso» sono sostituite dalle seguenti: «entro il 7 ottobre 2016».

Decreto-legge 21 giugno 2013, n. 69 (FARE)
Art. 38. Disposizioni in materia di prevenzione incendi
1. Gli enti e i privati di cui all’articolo 11, comma 4, del d.P.R. 1º agosto 2011, n. 151, sono esentati dalla presentazione dell’istanza preliminare di cui all’articolo 3 del citato decreto qualora già in possesso di atti abilitativi riguardanti anche la sussistenza dei requisiti di sicurezza antincendio, rilasciati dalle competenti autorità.

2. Fermo restando quanto previsto al comma 1, i soggetti di cui al medesimo comma presentano l’istanza preliminare di cui all’articolo 3 e l’istanza di cui all'articolo 4 del d.P.R. n. 151 del 2011 entro il 7 ottobre 2016. 


(GU n.174 del 29-7-2014)

ebook Codice Prevenzione Incendi (RTO)

Decreto Presidente della Repubblica 1° agosto 2011 , n. 151

Nota:

Proroga termini al 31 Dicembre 2017:

Vedi Milleproroghe 2017

   
Allegati Free
Scarica questo file (Decreto 16 Luglio 2014.pdf)Decreto 16 Luglio 2014RVT AsiliIT1672 kB(190 Downloads)

Tags: Sicurezza lavoro Prevenzione Incendi

Ultimi archiviati Sicurezza

Dic 09, 2017 33

Lettera-Circolare prot. n. 13061 del 06/10/2011

Lettera-Circolare prot. n. 13061 del 06/10/2011 VVF Nuovo regolamento di prevenzione incendi D.P.R. 1 agosto 2011, n.151 "Regolamento recante disciplina dei procedimenti relativi alla prevenzione incendi, a norma dell'articolo 49 comma 4-quater, decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito con… Leggi tutto
Dic 08, 2017 23

Avviso di rettifica 26.05.2016

Avviso di rettifica 26.05.2016 Comunicato relativo al decreto legislativo 15 febbraio 2016, n. 39, recante: «Attuazione della direttiva 2014/27/UE del Parlamento europeo e del Consiglio, del 26 febbraio 2014, che modifica le direttive 92/58/CEE, 92/85/CEE, 94/33/CE, 98/24/CE del Consiglio e la… Leggi tutto
Dic 08, 2017 17

Decreto Legislativo 15 giugno 2015 n. 81

Decreto Legislativo 15 giugno 2015 n. 81 Disciplina organica dei contratti di lavoro e revisione della normativa in tema di mansioni, a norma dell'articolo 1, comma 7, della legge 10 dicembre 2014, n. 183. GU Serie Generale n.144 del 24-06-2015 - Suppl. Ordinario n. 34 Entrata in vigore del… Leggi tutto
Dic 08, 2017 18

Decreto Legislativo 19 febbraio 2014 n. 19

Decreto Legislativo 19 febbraio 2014 n. 19 Attuazione della direttiva 2010/32/UE che attua l'accordo quadro, concluso da HOSPEEM e FSESP, in materia di prevenzione delle ferite da taglio o da punta nel settore ospedaliero e sanitario. GU Serie Generale n.57 del 10-03-2014 Entrata in vigore del… Leggi tutto
Dic 08, 2017 18

Decreto 6 agosto 2012

Decreto 6 agosto 2012 MINISTERO DEL LAVORO E DELLE POLITICHE SOCIALI Recepimento della direttiva 2009/161/UE della Commissione del 17 dicembre 2009 che definisce il Terzo elenco di valori indicativi di esposizione professionale in attuazione della direttiva 98/24/CE del Consiglio e che modifica la… Leggi tutto
Dic 08, 2017 17

Decreto 9 luglio 2012

Decreto 9 luglio 2012 Ministero della Salute Contenuti e modalita' di trasmissione delle informazioni relative ai dati aggregati sanitari e di rischio dei lavoratori, ai sensi dell'articolo 40 del decreto legislativo 81/2008 in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.… Leggi tutto
Dic 08, 2017 18

Decreto Legge 12 maggio 2012 n. 57

Decreto Legge 12 maggio 2012 n. 57 Disposizioni urgenti in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro nel settore dei trasporti e delle microimprese. GU Serie Generale n.111 del 14-05-2012 Entrata in vigore del provvedimento: 14/05/2012. Decreto-Legge convertito con… Leggi tutto
Dic 08, 2017 21

Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81

Decreto Legislativo 9 aprile 2008 n. 81 Attuazione dell'articolo 1 della legge 3 agosto 2007, n. 123, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro. GU Serie Generale n.101 del 30-04-2008 - Suppl. Ordinario n. 108 Entrata in vigore del decreto: 15-5-2008. Le disposizioni… Leggi tutto
Dic 08, 2017 18

Corte Costituzionale Sentenza n. 310/2010

Corte Costituzionale Sentenza n. 310 2 - 5 novembre 2010 Giudizio di legittimita' costituzionale in via incidentale. Lavoro e occupazione - Disposizioni per il contrasto del lavoro irregolare e per la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori - Provvedimenti di sospensione dell'attivita'… Leggi tutto

Più letti Sicurezza

Ott 11, 2017 34844

Modello Piano Operativo Sicurezza POS compilabile

Modello Piano Operativo di Sicurezza POS compilabile Formato doc Il Piano Operativo di Sicurezza (P.O.S.) è il documento che un datore di lavoro deve redigere prima di iniziare le attività operative in un cantiere temporaneo o mobile di cui all'articolo 89, lettera h ed i cui contenuti minimi sono… Leggi tutto
Set 15, 2017 12383

Linea guida ISPESL carrelli elevatori

Linea guida Ispesl carrelli elevatori Linea guida per il controllo periodico dello stato di manutenzione ed efficienza dei carrelli elevatori e delle relative attrezzature.ISPESL 2006 Vedasi prodotto: Leggi tutto