Slide background
Slide background
Slide background




Design and Construction of building exits 1935

ID 19505 | | Visite: 1269 | Prevenzione IncendiPermalink: https://www.certifico.com/id/19505

Design and Construction of building exits

Design and Construction of building exits / 1935 

ID 19505 | 26.04.2023 / Testo in allegato

Il Design and Construction of building exits pubblicato nel 1935 dal National Bureau of Standard (NBS / US), ad oggi National Institute for Standards and Technology (NIST / US), è uno primi testi studio internazionali che tratta il problema delle vie di esodo e delle uscite di sicurezza negli edifici relativamente alla prevenzione incendi, definendo il concetto di "modulo".

Il concetto di modulo / esodo per le uscite di sicurezza antincendio

E' da questo testo, tutt'ora d'interesse, che nasce il concetto di modulo per le uscite di sicurezza antincendio, stabilito in 22 pollici (56 cm ca), lo studio raccomanda una larghezza di 22 pollici (circa 56 cm) per consentire l’esodo di 45 persone/min lungo le scale (esodo verticale), e 60 persone/min attraverso le porte (esodo orizzontale). 

Un "modulo" corrisponde in pratica a 60 cm e con esodo di 50 persone/min.
_________

In Italia è la Circolare del Ministero dell'Interno 15 febbraio 1951 n. 16 Norme di sicurezza per la costruzione, l'esercizio e la vigilanza dei teatri, cinematografi e altri locali di spettacolo in genere, che definisce il concetto di "modulo":

Art. 35. - Larghezza delle uscite. Le porte di uscita della sala verso i corridoi di disimpegno e quelle che conducono all'esterno, le scale ed i passaggi in genere debbono avere larghezza utile calcolata come segue:

1) in ragione di m 1,20 per ogni cento spettatori (50 persone/modulo / ndr) che devono transitarvi quando essi provengano da locali la cui platea è a piano di strada;
...

Nelle norme prescrittive ancora applicabili, il sistema per calcolare l’esodo deriva, in generale dal concetto di modulo.

Per quanto riguarda il Codice di Prevenzione Incendi, la misura antincendio relativa all’esodo (S.4), stabilisce il dimensionamento delle vie di esodo prendendo in considerazione l’intera ampiezza delle medesime, supera i tradizionali concetti di modulo e capacità di deflusso parametri tipici delle norme prescrittive.

Calcolo esodo con le normative tradizionali / prescrittive

Per le normative tradizionali ancora applicabili il sistema per calcolare l’esodo deriva, in generale dal concetto di modulo.

Per quanto riguarda il Codice, la misura antincendio relativa all’esodo (S.4), per il dimensionamento delle vie di esodo prende in considerazione l’intera ampiezza delle medesime, superando i tradizionali concetti di modulo e capacità di deflusso peculiari delle norme di tipo prescrittivo.
_________

ABSTRACT
The deplorable loss of life that occurs annually in building fires can be reduced by providing suitable exits. Building-code requirements vary widely as to how many exits are needed, what sizes they should be, and how the details concerning them should be worked out. To aid those interested in the problem, surveys of current practice in providing exits and of the rates at which people can effect their escape through different kinds of exits have been made. The methods employed in the surveys and the results are presented here in detail. To supplement the information thus obtained, opinions have been solicited from numerous architects, building officials, fire-protection experts, and others. Five methods of calculating exit width in current use are discussed. As a useful reference when local requirements are under consideration, suggested requirements are presented, together with notes on the reasoning employed in connection with them.
...

V. METHODS OF CALCULATING EXIT WIDTH
...
2. FLOW METHOD
This method is based on an assumed rate of flow of people, com-monly at the rate of 45 persons per 22-inch width per minute downstairways and of 60 persons through doorways. It is usually coupledwith an assumed length of time within which it is expedient to evacuate the building.
...

DM 30 novembre 1983
...

3.1. Capacità di deflusso o di sfollamento. Numero massimo di persone che, in un sistema di vie d’uscita, si assume possano defluire attraverso una uscita di «modulo uno». Tale dato, stabilito dalla norma, tiene conto del tempo occorrente per lo sfollamento ordinato di un compartimento (adimensionale - non richiamate velocità di deflusso / tempo di evacuazione / densità di affollamento).
...
3.6. Modulo di uscita. Unità di misura della larghezza delle uscite. Il «modulo uno», che si assume uguale a 0,60 m, esprime la larghezza media occupata da una persona.

La Capacità di deflusso rappresenta il numero delle persone che possono defluire attraverso una uscita della larghezza di un modulo in un intervallo di tempo prestabilito:

C = ρL x V x Δt

dove:

C = capacità di deflusso (pers / mod)
ρL = densità lineare di flusso (pers / m)
V = velocità di deflusso (m / sec)
Δt = tempo di evacuazione massimo ammissibile (sec).
_________

Collegati

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Design and Construction of building exits US 1935.pdf
 
7152 kB 24

Tags: Prevenzione Incendi Abbonati Prevenzione Incendi

Articoli correlati

Più letti Prevenzione Incendi

Ott 15, 2022 161273

Decreto Presidente della Repubblica 1° agosto 2011 n. 151

Decreto Presidente della Repubblica 1° agosto 2011 n. 151 Disponibile, in allegato, il testo aggiornato con modifiche e note Riservato Abbonati in formato PDF stampabile/copiabile aggiornato data articolo. Regolamento recante semplificazione della disciplina dei procedimenti relativi alla… Leggi tutto
DPR 151 2011 small
Mag 18, 2024 128480

Elenco Attività soggette visite Prevenzione Incendi D.P.R. 151/2011

PDF | ebook Google Android | ebook Apple iOSElenco delle attività soggette alle visite e ai controlli di Prevenzione Incendi DPR 151/2011 Testo consolidato ID 921 | Update Rev. 31.0 del 18.05.2024 / Download Preview Tabella di equiparazione DPR 151/2011 e DM 16.02.1982 Documento Tabella Attività e… Leggi tutto

Ultimi inseriti Prevenzione Incendi

Decreto 17 maggio 2024 n  81
Giu 18, 2024 238

Decreto 17 maggio 2024 n. 81

Decreto 17 maggio 2024 n. 81 ID 22088 | 18.06.2024 Decreto 17 maggio 2024 n. 81 Regolamento recante modalita' di svolgimento delle selezioni interne per l'accesso ai ruoli dei nautici di coperta, dei nautici di macchina e dei sommozzatori del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, ai sensi degli… Leggi tutto
Decisione 2000 367 CE
Giu 13, 2024 147

Decisione 2000/367/CE

Decisione 2000/367/CE ID 22051 | 13.06.2024 Decisione della Commissione, del 3 maggio 2000, che attua la direttiva 89/106/CEE del Consiglio per quanto riguarda la classificazione della resistenza all'azione del fuoco dei prodotti da costruzione, delle opere di costruzione e dei loro elementi GU L… Leggi tutto
Decreto 2 aprile 2024 n  72
Giu 03, 2024 234

Decreto 2 aprile 2024 n. 72

Decreto 2 aprile 2024 n. 72 ID 21988 | 03.06.2024 Decreto 2 aprile 2024 n. 72 Regolamento recante modalita' di svolgimento dei concorsi pubblici per l'accesso alle qualifiche di pilota di aeromobile vigile del fuoco, di specialita' di aeromobile vigile del fuoco, di nautico di coperta vigile del… Leggi tutto
Decisione 2006 213 CE Classi di reazione al fuoco pavimentazioni e pannelli in legno
Mag 22, 2024 240

Decisione 2006/213/CE

Decisione 2006/213/CE / Classi di reazione al fuoco pavimentazioni e pannelli in legno ID 21907 | 22.05.2024 Decisione della Commissione, del 6 marzo 2006, che determina le classi di reazione al fuoco di alcuni prodotti da costruzione per quanto concerne le pavimentazioni in legno e i rivestimenti… Leggi tutto