Slide background




Sentenza CP n. 18450 del 17.06.2020

ID 11216 | | Visite: 792 | Giurisprudenza CostruzioniPermalink: https://www.certifico.com/id/11216

Sentenza CP n. 18450 del 17.06.2020

La necessità del preventivo rilascio del permesso di costruire non può farsi dipendere dalla natura dei materiali utilizzati o dalla più o meno facile amovibilità della struttura. Al fine di ritenere sottratta al preventivo rilascio del permesso di costruire la realizzazione di un manufatto, l’asserita precarietà dello stesso deve invece ricollegarsi (ai sensi dell’art. 6, comma secondo, lett. b), d.P.R. n. 380 del 2001, come emendato dall’art. 5, comma primo, dl. 25 marzo 2010, n. 40 – conv., con modiff., nella L. n. 73 del 2010) alla circostanza che l’opera sia intrinsecamente destinata a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, e ad essere immediatamente rimossa al venir meno di tale funzione, non rilevando, in difetto di tali requisiti, che essa sia realizzata con materiali non abitualmente utilizzati per costruzioni stabili.

Mentre, nella specie, sul piano paesaggistico è stata ritenuta insussistente la compromissione del contesto ambientale stante la «mancanza di alcun collegamento strutturale e funzionale del manufatto in contestazione rispetto a un corpo edilizio strictu sensu inteso», in particolare sottolineandosi che «il materiale fotografico evidenzia il carattere strutturalmente marginale e del tutto trascurabile dell’intervento in questione».

Nel caso di specie si trattava dell'installazione in zona vincolata di una casa mobile di circa 18 mq., con struttura in alluminio e vetrate, in assenza di permesso di costruire e di autorizzazione paesaggistica. Il ricorrente si opponeva alla sentenza della Corte d’Appello che - in riforma della sentenza di primo grado - lo aveva condannato per i reati di cui all’art. 44, D.P.R. 380/2001 e all’art. 181, D.lgs 42/2004 e sosteneva che il manufatto (rimorchio) non era fissato al terreno, non era dotato di scarichi e veniva utilizzato sporadicamente solo per fare telefonate.

Secondo la sentenza impugnata invece la struttura:

- essendo adibita ad ufficio, era destinata a soddisfare esigenze di carattere duraturo e comportava pertanto una trasformazione urbanistica del territorio assoggettata a permesso di costruire;
- non essendo di minima entità, era del pari idonea a pregiudicare il bene paesaggistico-ambientale.

La Corte di Cassazione, sez. pen., con la sentenza 17/06/2020, n. 18450, ha confermato la condanna sulla base dei consolidati principi secondo i quali la necessità del previo rilascio del permesso di costruire non può farsi dipendere dalla natura dei materiali utilizzati o dalla più o meno facile amovibilità della struttura. Al fine di ritenere sottratta al preventivo rilascio del permesso di costruire la realizzazione di un manufatto, l'asserita precarietà dello stesso deve invece ricollegarsi alla circostanza che l'opera sia intrinsecamente destinata a soddisfare obiettive esigenze contingenti e temporanee, e ad essere immediatamente rimossa al venir meno di tale funzione non rilevando, in difetto di tali requisiti, che essa sia realizzata con materiali non abitualmente utilizzati per costruzioni stabili.

Alla medesima conclusione era giunta la stessa Corte con la sentenza 28/08/2019, n. 36481 secondo la quale è configurabile il reato di costruzione edilizia abusiva nell'ipotesi di installazione su un terreno, senza permesso di costruire, di strutture mobili quali camper, roulotte e case mobili, sia pure montate su ruote e non incorporate al suolo, aventi una destinazione duratura al soddisfacimento di esigenze abitative.

...

In allegato Sentenza CP n. 18450 del 17.06.2020 riservata Abbonati

...

Collegati:

Descrizione Livello Dimensione Downloads
Allegato riservato Sentenza CP n. 18450 del 17.06.2020.pdf
 
341 kB 0

Tags: Costruzioni Abbonati Costruzioni

Articoli correlati

Ultimi archiviati Costruzioni

Dighe   Cartello monitore
Giu 17, 2022 55

Circolare Min. LL.PP. n. 1125 del 28 agosto 1986

Circolare Min. LL.PP. n. 1125 del 28 agosto 1986 OGGETTO: modifiche ed integrazioni alle precedenti circolari 9.2.1985 n. 1959 e 29.11.1985 n. 1391 concernenti sistemi d'allarme e segnalazioni di pericolo per le dighe di ritenuta di cui al regolamento approvato con D.P.R. 1.11.1959 numero 1363… Leggi tutto
Vademecum DL Aiuti
Giu 08, 2022 433

Vademecum ANCE (novità dl Aiuti)

Vademecum ANCE (novità dl Aiuti) / Nuove misure revisione prezzi lavori pubblici ID 16805 | 08.06.2022 / In allegato Vademecum Sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 114, è stato pubblicato il Dl. 17 maggio 2022, n. 50 recante “Misure urgenti in materia di politiche energetiche nazionali,… Leggi tutto
Decreto 4 aprile 2022
Mag 13, 2022 311

Decreto 4 aprile 2022

Decreto 4 aprile 2022 / Variazioni percentuali II° sem. 2021 prezzi materiali da costruzione Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all'8 per cento, verificatesi nel secondo semestre dell'anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione piu'… Leggi tutto
UNI EN 1996 1 1 2022   Eurocodice 6
Mag 13, 2022 117

UNI EN 1996-1-1:2022

UNI EN 1996-1-1:2022 - Eurocodice 6 - Progettazione delle strutture in muratura UNI EN 1996-1-1:2022 Eurocodice 6 - Progettazione delle strutture in muratura - Parte 1-1: Regole generali per strutture di muratura armata e non armata Recepisce: EN 1996-1-1:2022 Data entrata in vigore: 12 maggio 2022… Leggi tutto
Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa
Apr 29, 2022 149

Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa (Osca)

Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa (Osca) Al Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili (Mims) viene istituito l’Osservatorio Nazionale della Condizione Abitativa (Osca) per approfondire, attraverso la creazione di un sistema informativo, le situazioni abitative… Leggi tutto

Più letti Costruzioni