Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Certifico Macchine 4


Scarica gratuitamente Certifico Macchine 4 e prova tutte le funzioni del Software

Vedi il sito dedicato cem4.eu

Vedi le versioni in Promo fino al 31 Maggio

CCISS e UP firmano un protocollo sulla sicurezza stradale

ID 4133 | | Visite: 1751 | NewsPermalink: https://www.certifico.com/id/4133

CCISS e UP firmano un protocollo sulla sicurezza stradale

19 maggio 2017

Il “Centro Coordinamento delle Informazioni sulla Sicurezza Stradale” del Ministero delle lnfrastrutture e dei Trasporti (CCISS) ed Unione Petrolifera hanno firmato il 19 maggio un protocollo d’intesa finalizzato all’adozione di policy comuni per l’incremento della sicurezza stradale.

Infatti il CCISS, con i suoi partner (Polizia Stradale, Carabinieri, ANAS, ACI, Aiscat, Autostrade per l’Italia, RAI, Viasat e Infoblu), sta innovando fortemente il processo di distribuzione delle notizie utili alla fluidità ed alla sicurezza della circolazione, passando da mero collettore di informazioni a componente attiva del processo di rilevazione.

Ha così coinvolto Unione Petrolifera affinché i dati sul trasporto petrolifero in tempo reale, nella disponibilità delle Aziende associate all’UP, costituiscano un elemento utile ad arricchire il sistema informativo del CCISS, potendo efficacemente contribuire alla completezza ed efficacia dell’attività di coordinamento ed integrazione di fonti diverse.

Il protocollo d’intesa, finalizzato a definire le modalità di interscambio dei dati di traffico, dei cantieri stradali e delle informazioni sul monitoraggio delle autocisterne adibite al trasporto dei carburanti, rimanda alla stipula di singole Convenzioni l’attivazione dei flussi informativi per ciascuna Azienda associata, passaggio che vedrà anche il coinvolgimento di UIRNET.

Obiettivo finale sarà quello di tracciare la movimentazione delle merci pericolose sul suolo nazionale in prossimità di eventi critici di viabilità o di traffico, allo scopo di consentire al CCISS di fornire, in caso di incidente che coinvolga il mezzo, informazioni puntuali ed aggiornate per una più efficace gestione della eventuale emergenza che si dovesse verificare.

Già due importanti aziende petrolifere hanno manifestato interesse ad aderire.

Comunicato Unione petrolifera del 22 maggio 2017 firma Protocollo UP CCIS sicurezza stradale

Il Protocollo rimanda alla stipula di specifiche Convenzioni tra il CCISS e i singoli operatori (aziende committenti e trasportatori), per la trasmissione delle informazioni relative al trasporto dei carburanti, al fine di ottimizzare la pianificazione logistica e gestire con maggiore efficacia eventuali eventi critici nella circolazione stradale.

Ciò rappresenta un cambio di passo nella distribuzione delle notizie utili alla fluidità ed alla sicurezza della circolazione, consentendo al CCISS di passare da mero collettore di informazioni a componente attiva del processo di rilevazione.

Con la sottoscrizione del Protocollo, Unione Petrolifera ribadisce l’attenzione del settore petrolifero sul tema non solo della sicurezza nel trasporto, ma della tracciabilità dei flussi di prodotto che transitano sul territorio nazionale.

Il Protocollo in pillole

- La finalità del protocollo è quella di definire le modalità di interscambio con il CCISS dei dati di traffico, dei cantieri stradali e delle informazioni sul monitoraggio dei mezzi adibiti al trasporto di carburanti, creando le precondizioni per la stipula, da parte delle Associate interessate e dei relativi trasportatori, di singole Convenzioni.

- UP si impegna, quindi, a promuovere l’adesione volontaria delle proprie associate attraverso singole Convenzioni con CCISS, adesione di tipo volontaristico che coinvolgerà mezzi dotati di telecontrollo.

- L’attivazione delle Convenzioni consentirà al CCISS di tracciare la movimentazione di prodotti petroliferi e quindi fornire, in caso di incidente che coinvolga il mezzo, informazioni preventive ai mezzi di intervento per una più efficacie gestione dell’emergenza.

- Le informazioni sui mezzi che verranno monitorati dal CCISS, assicurandone la dovuta riservatezza, riguarderanno la targa del mezzo; la tipologia di prodotto ADR ed altre informazioni disponibili (quali ad esempio: quantità presenti nella cisterna, latitudine/longitudine, velocità/direzione del mezzo).

Fonti:

Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti
Unione Petrolifera

Pin It

Tags: Merci Pericolose Veicoli ADR