Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Slide background
Certifico Macchine 4


Scarica gratuitamente Certifico Macchine 4 e prova tutte le funzioni del Software

Vedi il sito dedicato cem4.eu

Vedi le versioni in Promo fino al 31 Maggio

Brexit - Guida per operatori economici UE

ID 5508 | | Visite: 933 | News generaliPermalink: https://www.certifico.com/id/5508

Temi: News

Brexit guida operatori

Brexit - Guida per operatori economici UE

Notice to economic operators - EU legislation on industrial products 

Commissione Europea, 22 gennaio 2018

Il Regno Unito ha presentato, il 29 marzo 2017, la notifica della propria intenzione di ritirarsi dall'Unione a norma dell'articolo 50 del trattato sull'Unione europea. Questo significa che, a meno che un accordo di ritiro ratificato stabilisca un'altra data, tutta legislazione primaria e secondaria dell'Unione Europea cesserà di essere applicata al Regno Unito dal 30 marzo 2019, 00: 00h (CET) ("la data di ritiro"). Il Regno Unito diventerà quindi un "paese terzo ".

Prepararsi per il ritiro non è solo una questione per le autorità europee e nazionali, ma anche per operatori economici privati. In considerazione delle notevoli incertezze, in particolare per quanto riguarda il contenuto di un eventuale accordo di recesso, tutte le parti interessate, ed in particolare gli operatori economici, vengono ricordate le ripercussioni legali, che devono essere considerate quando il Regno Unito diventerà un terzo paese.

Fatti salvi eventuali accordi transitori che potrebbero essere contenuti in un eventuale ritiro accordo, a partire dalla data del ritiro, le norme dell'UE nel settore non alimentare e non agricolo prodotti, destinati a consumatori o professionisti
come "legislazione sui prodotti dell'Unione", non si applicheranno più al Regno Unito.

Questo ha, in particolare, le conseguenze presentate di seguito per i prodotti immessi sul mercato dell'Unione Europea a partire dalla data di ritiro.

Conseguenze per l'identificazione degli operatori economici

A partire dalla data di ritiro, un produttore o importatore stabilito nel Regno Unito non sarà più considerato come un operatore economico stabilito nell'Unione.

Di conseguenza, un operatore economico stabilito nell'Unione Europea che, prima della data di ritiro, è stato considerato come un distributore UE diventerà un importatore. Questo operatore dovrà rispettare gli obblighi specifici relativi a un importatore, che sono diversi da quelli di un distributore.

Attualmente, la legislazione sui prodotti dell'Unione non obbliga in genere il fabbricante a designare un rappresentante autorizzato. Tuttavia, se il produttore sceglie di farlo, la legislazione applicabile richiede che il rappresentante autorizzato sia stabilito nell'Unione. Inoltre, la legislazione specifica dell'Unione prevede l'obbligo di disporre di un rappresentante autorizzato (ad esempio la legislazione dell'Unione sui dispositivi medici, attrezzatura a pressione trasportabile o attrezzatura marittima) o di una persona responsabile (cosmetici prodotti) che siano stabiliti nell'Unione.

Conseguenze per le procedure di valutazione di conformità

La legislazione sui prodotti dell'Unione richiede che gli organismi notificati siano stabiliti in uno Stato membro e che siano designati, da un'autorità di notifica dello Stato membro per l'esecuzione dei compiti di valutazione stabiliti, nell'atto pertinente della legislazione sui prodotti dell'Unione. Pertanto, a partire dalla data di ritiro, gli organismi notificati del Regno Unito perderanno il loro stato Organismi Notificati UE e saranno rimossi dal sistema di informazione della Commissione (database NANDO16). Pertanto, gli organismi britannici non saranno in grado di farlo svolgere compiti di valutazione della conformità ai sensi della legislazione sui prodotti dell'Unione.

Gli operatori economici sono invitati a prendere le misure necessarie per garantire che, dove il le procedure di valutazione della conformità applicabili richiedono l'intervento di un organismo notificato, terranno certificati emessi da un organismo notificato appartenente agli Stati membri dell'UE, per dimostrare la conformità dei loro prodotti immessi sul mercato, a partire dalla data di ritiro.

Nel in cui gli operatori economici detengano certificati rilasciati da un organismo notificato del Regno Unito (prima del data di ritiro) e vogliano continuare ad immettere il prodotto in questione sul mercato UE a partire dalla data di ritiro, l'UE  consiglia di richiedere un nuovo certificato, rilasciato da un organismo notificato UE o che provvedano ad un trasferimento - sulla base di un accordo contrattuale tra il fabbricante, l'organismo notificato del Regno Unito e l''organismo notificato UE - del file e del certificato ad un organismo notificato, che ne assumerebbe la responsabilità certificato. Questa responsabilità dipende dalla specifica procedura di valutazione della conformità richiesta per il prodotto in esame ai sensi della legislazione applicabile sui prodotti di cui all'Allegato della presente nota (di seguito).

_____________

Annex: Indicative list of Union product legislation This notice applies primarily to:

- Products within the scope of Directive 2001/95/EC on general product safety (OJ L 11, 15.1.2002, p. 4)
- The restriction of the use of certain hazardous substances in electrical and electronic equipment (Directive 2011/65/EU, OJ L 174, 1.7.2011, p. 88) and Directive 2012/19/EU on waste electrical and electronic equipment (OJ L 197, 24.7.2012, p. 38)
- Batteries and waste batteries (Directive 2006/66/EC, OJ L 266, 26.9.2006, p. 1)
- Appliances burning gaseous fuels (Directive 2009/142/EC, OJ L 330, 16.12.2009, p. 10, to be replaced as of 21 April 2018 by Regulation (EU) 2016/426, OJ L 81, 31.3.2016, p. 99)
- Ecodesign requirements for energy-related products (Directive 2009/125/EC, OJ L 285, 31.10.2009, p. 10, and all implementing Regulations for specific product groups that have been adopted under this Framework Directive)
- Simple pressure vessels (Directive 2014/29/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 45)
- Toys’ safety (Directive 2009/48/EC, OJ L 170, 30.6.2009, p. 1)
- Electrical equipment designed for use within certain voltage limits (Directive 2014/35/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 357)
- Machinery (Directive 2006/42/EC, OJ L 157, 9.6.2006, p. 24)
- Electromagnetic compatibility (Directive 2014/30/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 79)
- Measuring instruments (Directive 2014/32/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 149)
- Non-automatic weighing instruments (Directive 2014/31/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 107)
- Cableway installations designed to carry persons (Directive 2000/9/EC, OJ L 106, 3.5.2000, p. 21, to be replaced as of 21 April 2018 by Regulation (EU) 2016/424, OJ L 81, 31.3.2016, p. 1)
- Radio equipment (Directive 2014/53/EU, OJ L 153, 22.5.2014, p. 62)
- Medical devices and Active implantable medical devices (Directives 93/42/EEC, OJ L 169, 12.7.1993, p. 1, and 90/385/EEC, OJ L 189, 20.7.1990, p. 17, to be replaced as of 26 May 2020 by Regulation (EU) 2017/745, OJ L 117, 5.5.2017, p. 1, with the exception of the provisions of Directives 93/42/EEC and 90/385/EEC listed in Article 122 of Regulation 2017/45, for which a later date of repeal is provided for)
- In vitro diagnostic medical devices (Directive 98/79/EC, OJ L 331, 7.12.1998, to be replaced as of 26 May 2022 by Regulation (EU) 2017/746, OJ L 117, 5.5.2017, p. 176, with the exception of the provisions of Directive 98/79/EC listed in Article 112 of Regulation 2017/46, for which a later date of repeal is provided for)
- Cosmetics (Regulation (EC) 1223/2009, OJ L 342, 22.12.2009, p. 59)
- Pressure equipment (Directive 2014/68/EU, OJ L 189, 27.6.2014, p. 164)
- Transportable Pressure equipment (Directive 2010/35/EU, OJ L 165, 30.6.2010, p.1)
- Aerosol Dispensers (Directive 75/324/EEC, OJ L 147, 9.6.1975, p. 40)
- Lifts and safety components for lifts (Directive 2014/33/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 251)
- Recreational craft and personal watercraft (Directive 2013/53/EU OJ L 354, 28.12.2013, p. 90)
- Equipment and protective systems intended for use in potentially explosive atmospheres (Directive 2014/34/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 309)
- Explosives for civil uses (Directive 2014/28/EU, OJ L 96, 29.3.2014, p. 1)
- Construction products (Regulation (EU) No 305/2011, OJ L 88, 4.4.2011, p. 5)
- Pyrotechnics (Directive 2013/29/EU, OJ L 178, 28.6.2013, p. 27)
- Regulation on the Labelling of Tyres (Regulation (EC) No 1222/2009, OJ L 342, 22.12.2009, p. 46)
- Personal protective equipment (Directive 89/686/EEC, OJ L 399, 30.12.1989, p. 18, to be replaced as of 21 April 2018 by Regulation (EU) 2016/425, OJ L 81, 31.3.2016, p. 51)
- Marine equipment (Directive 2014/90/EU, OJ L 257, 28.8.2014, p. 146)
- Noise emission in the environment by equipment for use outdoors (Directive 2000/14/EC, OJ L 162, 3.7.2000, p. 1)
- Energy labelling (Regulation (EU) No 2017/1369, OJ L 198, 28.7.2017, p. 1, and all delegated Regulations for specific product groups that have been adopted under this Framework Regulation and those adopted under Directive 2010/30/EU, OJ L
153, 18.6.2010, p. 1, the predecessor of Regulation 2017/1369).
- Regulation on textile fibre names and related labelling and marking of textile products (Regulation (EU) No 1007/2011, OJ L 272, 18.10.2011, p. 1)
- Directive relating to labelling of the materials used in the main components of footwear (Directive 94/11/EC, OJ L 100, 19.4.1994, p. 37)
- Metrology - (Directive 2011/17/EU OJ L 71, 18.3.2011, p. 1 - Repeal of several directives – transition till 2025)
- Bottles as measuring containers (Directive 75/107/EEC, OJ L 42, 15.2.1975, p. 14)
- Making up of pre-packaged products (Directive 76/211/EEC, OJ L 46, 21.2.1976, p. 1)
- Hot-water boilers fired with liquid or gaseous fuels (Directive 92/42/EEC, OJ L 167, 22.6.1992, p. 17. The Directive was repealed by Commission Regulation (EU) No 813/2013 (OJ L 239, 6.9.2013, p. 136) implementing Directive 2009/125/EC of the European Parliament and of the Council with regard to ecodesign requirements for space heaters and combination heaters, except for Articles 7(2) and 8 thereof and Annexes III to V thereto)
- Interoperability of the rail system within the European Union (Directive 2008/57/EC, OJ L 191, 18.7.2008, p. 1, to be replaced as of 16 June 2020 by Regulation (EU) 2016/797, OJ L 138, 26.5.2016, p. 44)
- Interoperability of Electronic Road Toll Systems (Decision 2009/750/EC implementing Directive 2004/52/EC, OJ L 268, 13.10.2009, p. 11)
- Tachographs in road transport (Regulation (EU) No 165/2014, OJ L 60, 28.2.2014, p. 1)
- Interoperability of the European Air Traffic Management network (Regulation (EC) No 552/2004, OJ L 96, 31.3.2004, p. 26)

Fonte: Commissione Europea

Scarica questo file (Notice to economic operators - EU legislation on industrial products v 22.1.2018.pdf)Notice to economic operators - EU legislation on industrial products European Commission 22.01.2018EN219 kB(157 Downloads)

Tags: News