Impianti termici: Legislazione di riferimento e sintesi degli obblighi

ID 534 | | Visite: 36851 | Documenti Riservati SicurezzaPermalink: https://www.certifico.com/id/534

Impianti termici

Impianti termici: Legislazione di riferimento e sintesi degli obblighi

Rev. 03 del 24 ottobre 2018

Documento e Raccolta legislazione Rev. 0.3 Ottobre 2018 aggiornata per l'esercizio e la manutenzione degli impianti termici, in rosso le revisioni/integrazioni precedente.

01. Focus Impianti termici Rev. Ottobre 2018
02. DPR 26 agosto 1993 n. 412 Testo consolidato 2018
03. Tabella gradi giorno comuni italiani raggruppati per provincia DPR 412/1993
04. D.P.R. 74/2013
05. D.M. 10 febbraio 2014
06. D.Lgs. 56/2010
07. D.Lgs. 115/2008
08. D.Lgs. 192/2005
09. D.Lgs. 311/2006
10. D.M. 17/03/03
11. D.M. 22/11/2012
12. D.M. 26/6/09
13. D.M. 37/08 Testo consolidato
14. D.P.R. 59/2009
15. D.P.R. 551/1999
16. Direttiva 2002/91/CE
17. Direttiva 2006/32/CE
18. Legge 39/2002
19. Legge 10/91 Testo consolidato
20. Legge 90/2013

L’esercizio e la manutenzione degli impianti termici vengono regolamentati da una vasta serie di leggi e direttive che dal 1976 modificano ed integrano le prime regole stabilite dal legislatore.

Impianto termico

Legge 3 agosto 2013, n. 90
...
art. 2. C. l-tricies.

"Impianto termico": impianto tecnologico destinato ai servizi di climatizzazione invernale o estiva degli ambienti, con o senza produzione di acqua calda sanitaria, indipendentemente dal vettore energetico utilizzato, comprendente eventuali sistemi di produzione, distribuzione e utilizzazione del calore nonché gli organi di regolarizzazione e controllo. Sono compresi negli impianti termici gli impianti individuali di riscaldamento. Non sono considerati impianti termici apparecchi quali: stufe, caminetti, apparecchi di riscaldamento localizzato ad energia radiante; tali apparecchi, se fissi, sono tuttavia assimilati agli impianti termici quando la somma delle potenze nominali del focolare degli apparecchi al servizio della singola unità immobiliare è maggiore o uguale a 5 kW. Non sono considerati impianti termici i sistemi dedicati esclusivamente alla produzione di acqua calda sanitaria al servizio di singole unità immobiliari ad uso residenziale ed assimilate.».

All'interno della legislazione citata compare la figura molto importante del Terzo Responsabile (DPR 412/93).
In effetti, l’esercizio e la manutenzione degli impianti termici sono generalmente affidate al proprietario (privato, amministratore, azienda, ecc.); nel caso in cui però il proprietario non se la senta di gestire l’ impianto può affidarne la manutenzione e conduzione ad un Terzo Responsabile.

Il Terzo Responsabile deve avere determinati requisiti stabiliti dalla D.M. 37/08 e risponde civilmente e penalmente di una eventuale cattiva conduzione secondo quanto previsto dai decreti attuati della legge 10/1991 (DPR 412/1993 e DPR 551/1999) e s.m.i..

Terzo responsabile

D.P.R. 26 agosto 1993, n. 412


Art. 1 Definizioni
o) per «terzo responsabile dell'esercizio e della manutenzione dell'impianto termico», la persona fisica o giuridica che, essendo in possesso dei requisiti previsti dalle normative vigenti e comunque di idonea capacità tecnica, economica, organizzativa, è delegata dal proprietario ad assumere la responsabilità dell'esercizio, della manutenzione e dell'adozione delle misure necessarie al contenimento dei consumi energetici.



D.Lgs. 192/2005Rendimento energetico edilizia | Consolidato 2018

Matrici revisioni

Rev. Data Oggetto Autore
03 Ottobre 2018 Normativo Certifico Srl
02 Luglio 2017 Update normativa Certifico Srl
01 Ottobre 2012 --- Certifico Srl

Maggiori Info e acquisto Documento

Documento compreso nel Servizio di Abbonamento Sicurezza

Correlati



Scarica questo file (Impianti_termici_full.png)Impianti termici PanoramicaCertifico Srl - Rev. 02 2017IT798 kB(1304 Downloads)

Tags: Impianti Impianti termici Abbonati Impianti